Aosta durante la Foire d'été

Si dice che la Foire d'été sia la sorella estiva della Fiera di Sant'Orso di Aosta. Il motivo è presto spiegato: la Foire d'été, letteralmente Fiera d'estate, è la riproposizione in versione agostana della celebre fiera invernale dell'artigianato di tradizione della Valle d'Aosta.

Perché una fiera d'estate?

Dalla sua nascita, nel 1969, la Foire d'été ha assunto sicuramente un'anima più turistica rispetto alla sorella invernale, tuttavia in essa la tradizione rimane protagonista.

Ogni agosto nella prima metà del mese il centro storico di Aosta si anima con centinaia di bancarelle preparate dagli artisti artigiani con le opere realizzate a mano, frutto della propria manualità e della propria fantasia.

Coloro che non hanno potuto ammirare le opere di artigianato di tradizione il 30 e 31 Gennaio possono scoprire questo affascinante aspetto della cultura valdostana. Ma l'evento è apprezzato anche da chi ha già visitato la Fiera di Sant'Orso invernale, poiché dà la possibilità di ritrovare i capolavori già scoperti e, in alcuni casi, di ammirare opere nuove o sfuggite all'occhio dei visitatori che in quei due giorni di Gennaio percorrono le affollatissime vie del centro città.

Gli oggetti della Foire d'été

Fiori in legno colorati

Nell'estiva fiera si possono ritrovare tanti oggetti che raccontano la storia della Valle d'Aosta. Sabots, tatà, gli immancabili galletti, sculture e grandi opere, attrezzi agricoli in uso nei campi, campanacci, giochi, elaborati intarsi, bassorilievi... le espressioni dell'arte sono tante quanto le tecniche e i materiali utilizzati - legno soprattutto, ma anche ferro, rame, tessuti...

Tra gli oggetti più caratteristici della Foire, molto amati dai visitatori, sono i coloratissimi fiori di legno che rallegrano le vie della Foire con le loro tonalità intense di blu, rosso, giallo.

 

Pin It